Mamma Dolce BLOG

Pedofilia – Abusi – Violenza –


1 Commento

Don Ruggero Conti e la curia citati per il risarcimento danni.

LEGGI QUI TUTTO SUL CASO “DON RUGGERO”

Pedofilia, chiesti 10 milioni di danni a don Ruggero e alla Curia. L’ex parroco di Selva Candida condannato a 15 anni e 4 mesi.

ROMA – Dieci milioni di euro. È il risarcimento danni chiesto a don Ruggero Conti, condannato in primo grado a 15 anni e 4 mesi, da una delle presunte vittime di abusi sessuali compiuti su minori dell’ex parroco di Selva Candida tra il 1998 ed il 2008. La richiesta di danni è stata avanzata anche nei confronti della curia Vescovile di Santa Rufina, che sarà chiamata a rispondere in solido del risarcimento in caso di condanna in sede civile.

A dover decidere se la richiesta è fondata sarà il Tribunale civile di Roma. I giudici dovranno pronunciarsi anche sulla citazione in giudizio del vescovo Gino Reali che all’epoca dei fatti aveva la responsabilità di sorvegliare l’operato di Don Ruggero Conti. In questo caso monsignor Reali rappresenterebbe la chiesa come istituzione. Qualora il giudice infatti scegliesse di far partecipare all’istruttoria anche il vescovo, la Chiesa sarebbe potrebbe essere chiamata a pagare un risarcimento danni alla presunta vittima. Con la conseguenza che verrebbe riconosciuta la responsabilità diretta della Curia per i comportamenti compiuti dai suoi membri nell’esercizio delle loro funzioni ecclesiastiche.

Una decisione che potrebbe rappresentare un precedente, perché in Italia la Curia non è mai stata ritenuta diretta responsabile per vicende di pedofilia. Responsabilità che per esempio invece è stata accertata negli Stati uniti dove nel 2007 l’Arcidiocesi di Los Angeles concordò un risarcimento di 660 milioni di dollari per le 508 vittime di abusi sessuale compiuti da preti pedofili.

 La scelta dell’avvocato Fabrizio Gallo, rappresentante di una delle presunte vittime, di citare la Curia in sede civile nasce dalle motivazioni della sentenza di condanna in primo grado del prete. In alcuni passaggi i giudici della sesta sezione del tribunale penale di Roma, con un linguaggio velato, insinuano che i presunti abusi compiuti da don Ruggero sarebbero stati anche causati dalle omissioni compiute da chi aveva il compito di controllare l’operato del sacerdote. Il Tribunale penale di Roma ha ritenuto che le autorità ecclesiastiche intendevano «congelare» la vicenda nonostante avessero appreso della gravità della situazione dalla viva voce delle presunte vittime. Anzi i giudici sono arrivati a sottolineare la possibilità che i supposti abusi compiuti dal sacerdote dopo il 2006 forse avrebbero potuto essere evitati se non fosse stata sottovalutata la denuncia fatta da due vittime al monsignor Gino Reali.

Il processo civile avrà inizio il 12 dicembre del 2012. «La domanda di risarcimento della presunta vittima è irrituale» commenta l’avvocato Patrizio Spinelli, difensore di don Ruggero. La storia dei presunti abusi compiuti da Don Ruggero scoppia nel giugno del 2008 quando l’allora sacerdote di Selva Candida viene arrestato dalla Procura di Roma. L’inchiesta sarebbe arrivata a rivelare l’esistenza di un uomo capace di violentare alcune vittime anche 300 volte un minorenne. Secondo i giudici in un caso don Ruggero avrebbe abusato di un minore dopo avergli impartito lezioni private in preparazione dell’anno scolastico. Mentre un’altra violenza sarebbe avvenuta il giorno di Pasqua nel marzo del 2008 dopo aver convinto una vittima a farsi raggiungere presso la sua abitazione.

Fonte: Il Messaggero

 

Annunci


1 Commento

Pedofilia e Vaticano: SPUNTANO LETTERE DI DENUNCIA ANCHE IN ITALIA!

il Giustiziere degli Angeli

Ricevo da La Caramella Buona Onlus

Comunicato stampa del 22 aprile

PEDOFILIA E VATICANO: SPUNTANO LETTERE ANCHE IN ITALIA

Nuovo attacco da New York alla Santa Sede, pronte anche le vittime italiane

“Continuano ad arrivarci segnalazioni da parte di vittime italiane di sacerdoti pedofili risalenti, alcune, solo a pochi anni fa. Mi rivolgo nuovamente al Santo Padre affinchè faccia lo stesso passo di Malta ma questa volta in Italia, a Roma”.

Continua a leggere


Lascia un commento

Pedofila: ancora minacce a La Caramella Buona!

Il Giustiziere degli Angeli

Ricevo e riporto questa ennesima missiva di minacce indirizzata all’associazione

“La Caramella Buona”.

Comunicato stampa del 13 ottobre 2009

PEDOFILIA. ANCORA MINACCE DI MORTE AL PRESIDENTE DE LA CARAMELLA BUONA

A distanza di pochi mesi si ripetono le intimidazioni di morte per Roberto Mirabile

Un vero e proprio manifesto per la difesa “dell’amore libero coi bambini”, una chiara minaccia di morte a Roberto Mirabile Presidente de La Caramella Buona  Onlus impegnata da oltre dodici anni nella lotta alla pedofilia e a tutti coloro che stanno lavorando sul caso di Ruggero Conti, ex parroco di Selva Candida: questo il contenuto dell’ignobile lettera recapitata presso la sede nazionale de La Caramella Buona.

“La costanza e il contenuto di certe missive preoccupa – fanno sapere gli stretti collaboratori della Onlus – ma non possiamo e non vogliamo abbandonare le persone che ci chiedono aiuto. Ci stringiamo intorno al nostro Presidente ed esprimiamo la nostra solidarietà alle altre persone citate, rei di svolgere solo il proprio lavoro volto alla tutela dei bambini.
Siamo sicuri che le istituzioni e chi di dovere non sottovaluteranno queste continue attenzioni negative verso l’Associazione.”

Si legge nella missiva: “ (…) siamo convinti che il processo a don ruggero sia tutto un’enorme complotto di vermi ignobili vermi schifosi incompetenti si è capito che non sanno neanche cosa dire al processo carabinieri avvocati giudici tutti non possiamo accettare ancora molto questa situazione che costringe noi tutti a nasconderci al buio e soffocare il nostro sentimento (…) Volete la pena di morte per una persona malata!!!Allora noi dichiariamo la PENA DI  MORTE per voi carnefici veri (…).

All’interno della busta il solito proiettile delle precedenti minacce. Dott.sa Anna Maria Pilozzi
www.caramellabuona.org

LINK


Lascia un commento

La Caramella Buona: aiutare le iniziative della Onlus a difesa dei bambini.

Il Giustiziere degli Angeli

Ricevo e riporto volentieri l’iniziativa de La Caramella Buona.

Amica Caramella

Amica Caramella

Cari Amici,

per portare avanti importanti obiettivi, LA CARAMELLA BUONA ha bisogno di voi!

È iniziata la campagna d’adesione per divenire Amico sostenitore de La Caramella Buona Onlus.

Continua a leggere


2 commenti

Pedofilia: la Caramella Buona ringrazia i blogger della rete!

Il Giustiziere degli Angeli

Ricevo quest’oggi questa mail dall’Ufficio Stampa dell’associazione La Carmella Buona a seguire l’articolo qui pubblicato circa le minacce ricevute dal presidente Mirabile:

Buongiorno,

ci teniamo a ringraziarla di cuore per l’attenzione prestata al nostro comunicato stampa e l’impegno preso nel trasmetterlo verso più canali d’informazione.

In tantissimi ci hanno espresso solidarietà e a tal proposito abbiamo allestito una pagina di ringraziamento sul nostro sito citando anche il suo blog, sempre attento su argomenti che da oltre 11 anni La Caramella Buona si impegna a trattare. Spero sia cosa gradita!

Ed in allegato il link che riporta alla pagina di ringraziamento che potrete leggere cliccando qui: caramellabuona

Questa è stata la mia risposta: 

I miei ringraziamenti invece vanno a voi, a tutti voi della Caramella Buona. I bambini hanno bisogno dell’apporto di tutti e quanto noi blog possiamo sul web è pochissimo a confronto col vostro impegno. Siamo ancora poche voci a riportare queste notizie ma prego ogni giorno affinchè siano sempre di più: bisogna abbattere la vergogna, l’omertà, il silenzio acuto di grida innocenti per far sì che questi atroci crimini finiscano. Io sono con voi e, dove perdo qualche notizia, vi prego di farmela avere e sarò felice, SEMPRE, di dare una mano. A voi ed a Mirabile tutta la mia solidarietà e rispetto.
 


2 commenti

Pedofilia: minacce al Presidente de La Caramella Buona

Il Giustiziere degli Angeli

Ricevo dall’Ufficio Stampa dell’Associazione di lotta contro la pedofilia “La Caramella Buona” questo comunicato:

MINACCE A LA CARAMELLA BUONA – A CHI DA’ FASTIDIO LA LOTTA ALLA PEDOFILIA ?

Il 26 agosto presso la sede nazionale dell’Associazione contro la pedofilia La Caramella Buona Onlus di Reggio Emilia, è stata rinvenuta l’ennesima lettera anonima rivolta a Roberto Mirabile presidente della Onlus e contenente chiare intimidazioni di morte alla sua persona.

Continua a leggere