Mamma Dolce BLOG

Pedofilia – Abusi – Violenza –


1 Commento

Asilo Vallo della Lucania: i bambini sono stati creduti! Otto anni a suor Soledad.

Asilo Vallo della Lucania: i bambini sono stati creduti! Otto anni a suor Soledad.

 

«I nostri bambini avevano ragione». Queste le uniche parole pronunciate dai genitori degli alunni dell’istituto Santa Teresa. Ieri sera per la monaca peruviana è arrivata la sentenza di condanna ad otto anni, un anno e quattro mesi per le altre due suore imputate, assoluzione invece per il giovane fotografo e il muratore. A pronunciare la sentenza nella tarda serata di ieri il presidente del tribunale di Vallo della Lucania Elisabetta Garzo.
 

Suor Soledad è stata condannata per molestie sessuali sui piccoli alunni dell’istituto religioso di Vallo, le altre due suore avrebbero favorito la novizia con posizioni di comodo. La sentenza è arrivata dopo una lunga giornata di attesa. In mattinata si è svolta l’arringa degli avvocati Guglielmo Gulotta e Gaetano Di Vietri difensori di due degli imputati. Poi nel pomeriggio intorno alle 15.30 il collegio giudicante, terminata la discussione, si è ritirato in camera di consiglio per deliberare. Solo dopo sei ore di attesa in un’aula gremita e densa di tensione tra l’emozione generale il presidente Garzo ha pronunciato la sentenza.

Continua a leggere


2 commenti

Abusi su minori: un 14enne abusa di un bimbo di nove anni.

Il Giustiziere degli Angeli

SEGNALATO DALL’AMICO SPUNZ l’ennesima storia di violenza.

Fonte: il mattino cronaca di Salerno

Dramma tra Scafati e Angri. La scoperta dopo una visita medica, scatta l’inchiesta
Abusi su un bimbo di nove anni

Un 14enne, parente della vittima, il presunto responsabile delle violenze sessuali

Abusi sessuali di un 14enne su un bimbo di cinque anni più piccolo, quindi di nove anni. Amici di giochi, lontani parenti. La violenza risalirebbe a due mesi fa, solo l’altro ieri sera, in una stanza del pronto soccorso dell’ospedale Mauro Scarlato di Scafati, il dramma avrebbe preso consistenza. Lo scenario in cui è maturato il presunto abuso è una zona degradata, il rione Fondo Messina di Angri.

Continua a leggere