Mamma Dolce BLOG

Pedofilia – Abusi – Violenza –


2 commenti

Gabriel morì a 17 mesi: condannati madre e convivente.

Da 11 a 16 anni è stata aumentata la condanna nel processo d’appello per la morte del piccolo Gabriel (leggi il LINK).

La madre del piccolo Gabriel, Elizabete Petersone, ed il suo convivente, Paolo Arrigo, sono stati condannati per maltrattamenti continuati aggravati dalla morte del soggetto. Gabriel è morto per un calcio al fegato ma altre lesioni sul piccolo corpo parlarono di violenze reiterate nel tempo:  il corpo del bimbo presentava infatti ben 21 diverse lesioni sparse sul corpo; segni inferti in un medio-lungo lasso di tempo ad eccezione di alcuni lividi recenti, di uno spappolamento della milza e di un colpo fatale ricevuto al fegato che causò un’emorragia interna e un arresto cardiocircolatorio. Un vero e proprio calvario di 20 minuti per questo bambino!

È scoppiata a piangere Elizabete Petersone, lettone di 22 anni, quando il presidente della Corte d’assise d’appello di Genova, Maria Rosaria D’Angelo, ha letto il dispositivo della sentenza che ha condannato lei e l’ex convivente Paolo Arrigo, commerciante imperiese di 25 anni, a 16 anni ciascuno per la morte del piccolo Gabriel, il suo figlioletto di 17 mesi. Ma il pianto del piccolo Gabriel è quello che fà più male, è quello che noi non abbiamo sentito e che lo ha portato via.

Annunci