Mamma Dolce BLOG

Pedofilia – Abusi – Violenza –

Condannato per pedofilia: Alessandro Riva lavora ancora nell’arte?? e c’è chi risponde “fatti i cazzi tuoi!”.

1 Commento

Il Giustiziere degli Angeli

Per queste puntuali e precise notizie su Alessandro Riva devo qui pubblicamente ringraziare il mio lettore Leo: grazie, grazie, grazie e grazie. Poichè non tutti leggono i commenti lasciati su questo blog, mi affretto a scrivere quanto ci resoconta Leo di modo che a tutti sia visibile lo scandalo che si stà perpetrando. Alessandro Riva è stato condannato a novembre-2008 a 9 anni di reclusione poi ridotti in appello a 6 anni ad ottobre-2009 per abusi sessuali su cinque bambine di dieci anni amichette della figlioletta. Poco tempo addietro si riparlava di lui in quest’altro articolo in quanto organizzatore di una mostra d’arte contemporanea a Milano. Ma il nostro amico Leo ci rendeva noto che lo stesso Riva sarebbe stato giudice per un’altra mostra d’arte presso il Comune di Cento (Ferrara) e ci invitava così a scrivere il nostro sdegno al comune stesso:

E’ confermato: l’11 luglio si inaugurerà una mostra curata dal pedofilo Riva a Cento di Ferrara. Mandiamo email di protesta al sindaco Flavio Tuzet (sindaco@comune.cento.fe.it) ed alla giunta (giunta@comune.cento.fe.it) urlando il nostro sdegno!


Evidentemente le mail sono giunte a destinazione e, riferisce Leo, il Comune di Cento ha detto di non aver niente a che fare col soggetto Alessandro Riva. Ma l’assessore alla cultura del comune di Cento, Daniele Biancardi, evidentemente non ha gradito e si è espresso via mail a Leo scrivendogli

FATTI I CAZZI TUOI

E’ evidente che questo tipo di “cultura” non và a braccetto con l’intelligenza, la buona educazione e, quanto scrive Leo, ha sempre più il sapore di una sacrosanta verità: Dobbiamo continuare uniti e determinati a denunciare qualunque situazione tipo quella oggetto di questi ultimi post: il silenzio alimenta l’omertà e il perverso sistema d’interessi, collusioni, coperture e quant’altro che protegge ed anzi rafforza criminali conclamati! Rispondo e volentieri anche io alla mail dichiarando: date spazio a persone integerrime nelle mostre d’arte e vedrete che noi ci faremo i cazzi nostri. NOI siamo sempre dalla parte delle vittime di certa feccia umana. Grazie!!

leo74 PERMALINK

26 giugno 2010 2:39 pm

Com’era auspicabile il Comune di Cento ha provveduto a diramare una comunicazione con la quale asserisce di non avere nulla a che fare col soggetto indicato. Peccato che precedentemente sia stato diramato un bollettino stampa nel quale lo si indicava chiaramente, vedasi questa segnalazione: LEGGI QUI

In compenso ho ricevuto oggi una sintetica email dall’assessore alla Cultura del Comune di Cento, tal Daniele Biancardi (biancardi.d@comune.cento.fe.it), che letteralmente recita: “Fatti i cazzi tuoi”. Email che ho immediatamente provveduto ad inviare, completa di report che ne certifica la provenienza, la data e l’ora dell’invio, a chi di dovere.

Questa sintetica email, più stupida e inopportuna che volgare o maleducata, sta a rappresentare che evidentemente le nostre proteste al Sindaco di Cento ed alla sua Giunta, formata evidentemente anche da persone dotate di buon senso e morale, ha infastidito e rotto le uova nel paniere di qualcuno che pensava, nel silenzio più totale e mosso certamente da interessi che vanno oltre l’arte e la Cultura, di riuscire a far finta di nulla davanti ad un pedofilo condannato.

Dobbiamo continuare uniti e determinati a denunciare qualunque situazione tipo quella oggetto di questi ultimi post: il silenzio alimenta l’omertà e il perverso sistema d’interessi, collusioni, coperture e quant’altro che protegge ed anzi rafforza criminali conclamati.

Advertisements

One thought on “Condannato per pedofilia: Alessandro Riva lavora ancora nell’arte?? e c’è chi risponde “fatti i cazzi tuoi!”.

  1. Pingback: Alessandro Riva licenziato dal Comune di Cento! E’ stato condannato in appello per violenze su minori ed ai cittadini non era gradito!! « -Il Giustiziere degli Angeli-

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...