Mamma Dolce BLOG

Pedofilia – Abusi – Violenza –

Bambini prigionieri di una madre porno. Schifosa!

7 commenti

Il Giustiziere degli Angeli

Riporto quanto si legge senza aggiungere altro se non…. SCHIFOSA!

PANTEGANA SCHIFOSA

Fratellini di tre e quattro anni prigionieri della porno-mamma.

Segregati nella cameretta al buio, porta e finestra sigillate. Giocavano in mezzo ai loro escrementi. Due bimbi di 3 e 4 anni sono stati ritrovati dai carabinieri in un appartamento, a Capoterra. Arrestata la madre che si dedicava alle chat erotiche. Nel 1992 aveva ucciso il compagno e nascosto il corpo sotto la culla della figlia.

La cameretta degli orrori non ha mai visto il sole. Porta chiusa a chiave, finestra sigillata. Nel soffitto al posto della lampadina, un buco. Solo due lettini e un armadio. L’unico gioco? I pannolini, tra pavimento e muri sporchi di escrementi. Qui due bimbi, 3 e 4 anni, hanno vissuto segregati chissà per quanti mesi. Fino a mercoledì sera quando i carabinieri sono entrati in un appartamento di Capoterra, facendo l’atroce scoperta. La madre trentottenne è finita in carcere con l’accusa di maltrattamento e abbandono di minori. Avrebbe segregato i figli per occuparsi del suo lavoro: chat erotiche.

LA SEGNALAZIONE La donna (una condanna per omicidio commesso nel 1992 in una città del nord Italia) era tornata a Capoterra per trovare i parenti lo scorso dicembre. Con i due bimbi ha deciso di restare nella cittadina. La sua storia non è passata inosservata. Il Tribunale per i minorenni dell’ultimo Comune di residenza aveva inviato una serie di segnalazioni ai colleghi di Cagliari. La segnalazione è arrivata all’amministrazione di Capoterra che ha avviato dei controlli con gli assistenti sociali. Anche i carabinieri della locale stazione e i colleghi del nucleo investigativo del comando provinciale hanno svolto degli accertamenti.

LA STANZA Sono bastati pochi giorni per far nascere dei sospetti. La donna usciva da casa di pomeriggio per tornare la sera, tardi. Parecchie ore lontano dai bimbi. Gli investigatori avrebbero poi accertato che si occupava di chat e telefonate erotiche. Mercoledì il blitz dei carabinieri, accompagnati dagli assistenti sociali e dalle vigilesse della polizia municipale di Capoterra. Dentro una camera da letto, chiusa a chiave e completamente al buio, c’erano i due bimbi. Il più piccolo ha faticato ad abituarsi alla luce. Erano in condizioni igieniche precarie, costretti a vivere in mezzo agli escrementi, l’unico loro gioco. La maniglia della finestra sbarrata con dello spago: da un minuscola fessura entrava un filo d’aria. La serranda completamente abbassata.

IL CIBO Come ricostruito dai carabinieri, i bimbi mangiavano a orari sballati. A volte saltavano uno dei pasti. La madre, curata e ben vestita, si sarebbe difesa: «Non sono denutriti e sono vestiti. Non escono perché giocano con l’acqua e ho eliminato la luce perché dava fastidio». Il tempo di informare il pm di turno, Alessandro Pili, e la trentottenne è finita in una cella del carcere di Buoncammino. I bimbi, che hanno difficoltà nel parlare, si sono mangiati un bel panino con prosciutto, divertendosi a giocare con i nuovi amici, carabinieri e vigili urbani. Dell’assenza della madre non si sarebbero neanche accorti. Il Tribunale per i minorenni li ha affidati a una casa famiglia.

LINK ARTICOLO originale

Annunci

7 thoughts on “Bambini prigionieri di una madre porno. Schifosa!

  1. Purtroppo sono educata e sebbene di parole per descrivere questa scrofa me ne vengano in mente di peggiori preferisco sottoscrivere SCHIFOSA! Ma con una condanna di omicidio nel 92 come ha potuto essere già in libertà e nel contempo mettere al mondo 2 figli? Quanti anni ha fatto? Poveri picinini…
    Spero che la sbattano in galera e buttino via la chiave anzi… spero che le altre detenute le diano una manica di botte tutti i giorni al risveglio, che le venga negata l’ora d’aria alla luce del sole e che le diano pane e acqua saltando qualche pasto.

    • Per Mamma Angie – quoto in pieno quanto scrivi. Anche io mi stavo facendo mille domande su questo caso circa la condanna per omicidio della donna… ma quello che mi viene da dire da ultimo è che quei bambini sono “vivi” per fortuna e che lei non merita neanche una parola oltre quella della foto!

  2. Per fortuna gli assistenti sociali e i carabinieri se ne sono accorti però non si poteva arrivare prima? MI chiedo quanti piccoli innocenti come questi due angioletti devono patire per colpa di madri o altri adulti criminali e pazzi…l’invito è uno, quando vediamo, sentiamo, sospettiamo non facciamo mai, dico mai, finta di nulla. Denunciamo!!!!

    • Per Ange – Purtroppo l’ignoranza, il menefreghismo, il pressapochismo si sono impossessati dell’animo di molte persone… o forse sono già nati così! Di queste situazioni credo ne esistano ancora tante e sommerse, nascoste e taciute. Io, nel mio piccolo, mi batto ogni giorno che mi capita di vedere qualcosa di non normale ma spesso mi sento dire di farmi gli affari miei altrimenti poi ci vado di mezzo io o addirittura i miei figli. Questa è la società di oggi ed io ci vivo male: vigliacchi della porta accanto che non meritano neanche un saluto. Io continuerò a non far finta di nulla e godrò del rispetto che ho per me stessa e della serenità di aver aiutato chi è in difficoltà.

  3. Ritengo perfettamente inutile descrivere verbalmente il mio disgusto per questo e per tutti gli altri casi di maltrattamento.
    Mi risulterebbe anche molto difficile riuscirci,per evitare paroloni che non mi appartengono meglio non provarci affatto!
    Spero solo che possano ottenere serenitàquelle povere anime innocenti che, se pur non dimenticheranno mai le loro atroci esperienze,mi auguro avranno un futuro,il futuro che ogni angelo di bimbo merita!

  4. anche la mia infanzia e stata terribile . la trovate nella mia biografia dentro il sito .

    http://www.ingiustiziaitaliana.com http://www.cattivagiustizia.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...