Mamma Dolce BLOG

Pedofilia – Abusi – Violenza –

Terremoto in Abruzzo: i testimoni di Geova si sono salvati, i cattolici hanno raggiunto il Paradiso.

22 commenti

Il Giustiziere degli Angeli

Dal triste giorno del terremoto d’Abruzzo i giornali e le televisioni non hanno fatto altro, come è giusto che sia, d’occuparsi dei terremotati, dei loro bisogni, del loro dolore. Ma si sono occupati anche di dirci, con voce tonante, che i responsabili delle costruzioni di cartone dell’Abruzzo saranno assicurati alla Giustizia… Spesso, un po’ troppo spesso, hanno cercato di smorzare le voci che dicevano che i segnali di allarme c’erano e che nulla è stato fatto per mettere al sicuro la popolazione dal disastro. Infine hanno imbastito la farsa contro la trasmissione AnnoZero e contro Vauro e le sue vignette satiriche: insomma ci danno da bere le idiozie per farci meglio digerire i mattoni a terra. Ho seguito sia la trasmissione scorsa di AnnoZero che quella di ieri sera ed ho trovato vomitevole ogni volta solo le lotte tra uomini di potere che hanno ben poco da dire di vero su questo tragico terremoto. Si parla di cifre, di euro e di morti che siano; si sparla delle vecchie e delle nuove amministrazioni politiche ma si dicono solo parole vuote sul perché non si è fatto nulla ripetendo sino alla noia “i terremoti non si possono prevedere” e noi tutti aggiungiamo: ma non si poteva neanche prevenire il disastro e salvare delle vite?? Vado a leggere il Blog di Beppe Grillo e scopro che…. (riporto interamente):

La religione può salvare la vita di una persona o farla entrare (in anticipo) nel regno dei cieli. In Abruzzo i Testimoni di Geova si sono salvati, i cattolici hanno raggiunto il Paradiso. I geoviani, prima del terremoto, hanno avvertito i membri della loro comunità del pericolo. Raccomandato di dormire in macchina e di tenere con sé delle valigie con il necessario. Sono tutti sopravvissuti.


Vescovi, arcipreti e parroci non erano al corrente di nulla? Non hanno sentito la necessità di denunciare il pericolo? Forse si, forse no. Le campane delle chiese sono rimaste mute. La voce della Chiesa non ha prodotto la più piccola eco prima del sisma. Se Bertolaso fosse stato un Testimone di Geova gli abruzzesi non avrebbero pianto centinaia di morti. Per Radio Maria il terremoto è stato voluto dal Signore perché anche gli abruzzesi partecipassero alla sofferenza della sua Passione…

“Gentile Signor Beppe Grillo,
chi le scrive lo fa da una parte dell’Abruzzo che, grazie a Dio non ha subito danni, (paura a parte) visto che vive sulla costa.
Non posso darle torto quando sottolinea il fatto che, visto che da mesi l’Aquila era soggetta a forti scosse, si poteva fare di più.
E le segnalo un fatto che lo conferma.
Ho molti parenti e conoscenti che sono appartenenti ai testimoni di Geova. Questa comunità è molto unita pronta a soccorrersi a vicenda e, in occasione del terremoto, le comunità vicine si sono subito mobilitate per soccorrere i confratelli che ne avevano bisogno.
Su richiesta di mio figlio, membro attivo di questa religione, e anche perché desiderosa di rendermi utile, ho reso disponibile la mia casa e mi sono preparata per ospitare una famiglia, (una coppia con due ragazzi) e mi sono preoccupata di quello che poteva servire con urgenza loro, immaginando non avessero più nulla.
Immagini la mia meraviglia nel vederli arrivare con i bagagli al seguito!
Così mi hanno spiegato che già settimane prima, in tutte le comunità de l’Aquila interessate da fenomeni sismici, alle loro riunioni settimanali, era stato suggerito loro come prepararsi ed essere pronti ad un eventuale cataclisma. Era stato trattato con cura l’argomento ed erano state date delle vere e proprio direttive pratiche: preparare valigie con l’occorrente per le prime necessità, non solo abiti ma anche coperte, scorte di viveri e bottiglie d’acqua. Tenere sempre le macchine pronte e cariche ma evitare di parcheggiarle nei garage ma parcheggiare al sicuro, in spazi aperti. Tenere sempre i telefonini a portata di mano.
Tutto questo tratto da un articolo del giornalino “Svegliatevi” che era stato stampato l’anno scorso e che trattava proprio di questo.
Infatti, dei più di 200 testimoni di Geova cittadini dell’Aquila nessuno è rimasto vittima del sisma. E so di sicuro che molti altri, parenti e vicini di casa devono almeno la vita a queste informazioni.
Tutto questo mi ha lasciato a bocca aperta!
Incredibilmente, seguendo pochi ed utili accorgimenti una piccola comunità religiosa ha salvato molte vite! Ma allora mi chiedo: cosa sarebbe successo se l’intera città avesse avuto le stesse pratiche informazioni?
Ora lascio a lei trarre le opportune conclusioni.
Un grosso GRAZIE dal profondo del cuore per le sue battaglie!” M. B.

Annunci

22 thoughts on “Terremoto in Abruzzo: i testimoni di Geova si sono salvati, i cattolici hanno raggiunto il Paradiso.

  1. Questa comunità dimostra veramente amore nel senso cristiano.
    Si può dire altrettanto dei costruttori o di chi deve garantire controlli etc?
    Eppure queste persone (sicuramente cattoliche)vanno a messa,fanno la comunione etc.
    Sono dei bravi cristiani?Lasciamo perdere!

  2. sono estremamente felice e orgogliosa di far parte anch’io di questa straordinaria famiglia, e dico ai fratelli dell’Abruzzo che come far parte dell’organizzazione Geova li ha preservati, continuino a sperare in Lui in questi momenti difficili.

  3. come eleonora anche noi siamo orgogliose di far parte di questa grande famiglia. GEOVA si prende cura di voi , e vi sara’ vicini in questi momenti difficili. cari fratelli dell’ abruzzo che GEOVA DIO e la nostra forza, e fortezza, e il nostro luogo di rifugio nel giorno del’ angustia. vi siamo vicini abbracci fraterni.

  4. Salve, se è vera la frase detta da Radio Maria, è altrettanto vero che le madri degli imbacilli partoriscono sempre. Ma non c’è proprio vergogna in chi oltretutto usa un mezzo mediatico?

  5. Sono un t.d. Geova e so per certo, nella mia esperienza personale, che Geova Dio è con noi!
    Pure io sono estremamente felice e orgoglioso di far parte di questa straordinaria famiglia UNITA IN TUTTO IL MONDO, che vive nell’amore di Dio, estranei alle guerre e alle lotte di tutti i Paesi, siamo una famiglia di credenti che Geova Dio guida con il SUO spirito santo!
    Date un’occhiata al video:
    “Come sarebbe il mondo se tutti fossero Testimoni di Geova?”
    PURE:
    “300.000 battezzati per Geova nel 2007, come mai?”
    Ciao fratelli, Enzo.

  6. felice di aver appreso dai mezzi di informazione che i miei conservi cristiani sono sopravvisuti a questa grande catastrofe il mio cuore gioisce nella forte speranza e certezza che il padre delle nostre anime Geova saprà sostenerli anche questa volta e che sicuramente i fratelli delle zone vicine staranno fcendo di sicuro del loro meglio affjnchè nobn possa mancarli nulla

  7. ogni occasione è buona per fare guerra di religione! ma che razza di testimonainza di amore vicendevole! ma cosa c’entra l’essere di questa chiesa o di quella seta con il terremoto e le responsabilità del disastro? ma siamo più con i piedi per terra per favore e lasciamo Dio in pace per favore!
    giovanni

    • non è una guerra di religione,ma la pura verita’…!!! e poi i testimoni di GEOVA non sono una setta…!!! non scrivere se non sai le cose…! DIO disse che verranno distrutti gli amanti del denaro….la chiesa all’ anno guadana con i fessi e i ladri miliardi d euro…!!!!!! ed hai terremotati ha dato gli spiccioli…. VERGOGNA…!!!! quindi la chiesa è una setta….e verra’ distrutta da GEOVA DIO…..!!!!!! ce scritto sulla bibbia…leggila..! grazie.

  8. anche io sono felice di far parte della fratellanza mondiale del popolo di geova!spero che tutti i fratelli dell’abruzzo possano avere fiducia che geova si prende cura di loro come e’ successo sempre nei secoli!dare ascolto agli avvertimenti di geova e’ salvezza e vita!spero che tutte le persone possano rendersi conto dei tempi in cui viviamo e avvicinarsi al popolo di geova al piu’ presto!”questo significa vita eterna,che acquistino conoscenza di te,il solo vero dio,e di colui che ha mandato,gesu’ cristo”(giovanni 17:3)

  9. Quanta faciloneria nelle parole! 200 Testimoni di Geova e oltre 106.000 cattolici nella Diocesi dell’Aquila: è chiaro che per un gruppetto è facile coordinarsi, le cifre parlano da sole. E tutte le volte che nel secolo scorso i T. d. G. si sono preparati, hanno detto e sritto, per l’attesa fine del mondo che non è arrivata? Il caso non è virtù.

    • Comunque non pare che gli altri enti religiosi abbiano dato una sola direttiva pratica per preservare i loro fratelli. Anche se i cattolici erano solo duecento, è sicura che tutti si sarebbero salvati?

    • E’ facile anche criticare chi ha manifestato amore fornendo le indicazioni necessarie per salvare la vita ai propri fratelli spirituali. I T.d.G. hanno sicuramente fatto del loro meglio per salvare la vita a quante più persone possibile.CHI DOVEVA O POTEVA FARLO NONOSTANTE I NUMEROSI AVVERTIMENTI NON L’HA FATTO…dovrebbe riflettere su questo non criticare chi ha fatto del proprio meglio.
      Sarebbe opportuno che si informasse prima di divulgare informazioni prive di fondamento e di verità, perchè i T.d.G. non si sono mai preparati nè hanno mai messo in allerta per una fine del mondo mai arrivata, piuttosto li contatti per farsi spiegare qual è realmente il messaggio che portano e rivaluti le sue fonti.

    • guarda x tua informazione, che la fine del mondo non lo sa neanche GESU’, solo GEOVA DIO ha deciso quando avverra’..!!! e questo i miei cugini testimoni lo sanno…!

  10. sono circa 4o anni che sono Testimone di Geova posso dire che l’uomo puo’ deludere ma non il Creatore.Nelle varie peripezie della vita avere una sicura e dico sicura speranza basata non sul mistero ma sulla realtà mi ha permesso di vivere una vita significativa ed avere un nobile scopo per cui vivere.Cari fratelli coraggio ogni giorno che passa sappiamo che sarà più vicina la rivendicazione del proposito e del nome di Geova un abbraccio

  11. Signora Maria, non c’entra nulla il numero minore di 200 di persone per che ci siamo salvati, c’entra grazie alle nostre publicazioni religiose, se i parroci della chiesa potevano farlo benissimamente anche loro ad avvisare i 106.000 cattolici aquilani, a questora non c’era nessun ci rimetteva la vita.Il discorso della fine del mondo non abbiamo mai detto che l’anno scorso verrà la fine del mondo, nella bibbia solo Geova Dio sa il giorno che verrà, molte persone che nutrono ostilità nelle nostre credenze f infondono queste dicerie per un una brutta reputazione ingiustamente. Se i parroci avrebbero seguito il nostro esempio, a questora molti bambini giocavano con i giocattoli con i motorini, gi uomini lavoravano, le done facvano le loro faccende domestiche, i ragazzi uscivano si divertivano, invece si trovano sotto terra consumansondosi le loro carni giorno per giorno. A l’ora mi chiedo perchè noi testimoni di Geova la nostraprevonzione ha salvato le vite di quel paese, invece perchè i parrochi non si hanno dato una mossa avertendo i sintomi premonitori della catastrofe, hanno finta di niente? Se tutto il mondo fosse tutti testimoni di Geova sarebbe migliore? Da questo sono fidiucioso grazie a Geova Dio gli hastrappato dalla morte

  12. Cari fratelli,
    è con immenso piacere che abbiamo appreso che state tutti bene ed anche se sarà difficile ricominciare con l’aiuto del nostro meraviglioso Creatore sarà sicuramente possibile!!La continua protezione che Geova ci ha dato sia nel passato e che ci darà sicuramente nel futuro ci rende sempre più grati nei suoi confronti e sempre maggiormente decisi a seguirlo……anche se in all’Aquila ci fosse stato un milione di Testimoni di Geova, seguendo scrupolosamente, le direttive della nostra meravigliosa organizzazione,ci saremmo salvati tutti.
    Vi siamo vicini nella vostra prova e Geova lo è ancora di più!
    Un abbraccio affettuoso e fraterno
    Giuseppe ed Elisa

  13. Anche io come gli altri 7.000.000 di fratelli sparsi in tutta la terra abbitata, siamo tristi per il terremoto verificatosi a L’acquila e in modo particolare per i 299 morti. Ma sono fiero e felice di far parte di questa straordinaria organizzazione che ancora una volta ha fatto in modo che l’amore per il prossimo possa essere manifestato non solo con le parole ma con fatti concreti. Possa Geova sostenere i fratelli Abruzzesi nella prova e rafforzarli con il suo spirito santo.
    Un abbraccio fraterno da Aldo.

  14. Io anche studio con i testimoni di Geova,
    e sono molto felice che eravate pronti nel momento in cui ci sono stati del terremoto e delle scosse.
    Qui ha Portici,anche noi siamo preparati ora vi lascio
    ciao ciao da anna tito

  15. io studio con i testimoni di geova e sono contento della organizzazione dei nostri cari fratelli in abruzzo geova vi sostera sempre un abbraccio da vincenzo sala del regno portici centro

  16. Per non parlare del grande contributo spirituale che si sta dando a tutte quelle persone che hanno perso parenti e amici. Per la nostra società basta donare euro e il grosso è fatto. Per chi crede in Dio la resurrezione, come quella che Gesù fece per Lazzaro, è un aiuto ad andare avanti.
    Cosa dareste per rivedere i vostri cari? Studiate con i testimoni di Geova.

  17. sono uno studente bibblico e vi assicuro che come esuccesso adesso che i TESTIMONI DI GEOVA si sono salvati si salveranno ad HARMAGHEDON il giornodella fine

  18. I T.D.Geova non hanno mai detto che verrà la fine del mondo (leggete Isaia cap.45 ver.18) o almeno non come la intendete voi, affascinati dallo spirito del mondo che divulga in ogni modo la fine letterale del mondo, con una catastrofe senza pari. Piuttosto parlano di una fine di un sistema, che distruggerà i malvagi e coloro che distruggono la terra (Rivelazione o Apocalisse di Giovanni cap.11 ver.18). Dio desidera che tutti vengano salvati non prova nessun diletto ad uccidere il malvagio piuttosto è felice che questi si ritrai dalla sua via e pervenga alla sua conoscenza, perchè è questa la salvezza la conoscenza di Geova Dio (Giovanni 17:3).
    Il mondo ha infangato il nome del vero Dio rendendolo crudele, NON E’ VERO! Se le persone muoiono in disastri come quello dell’Aquila, non è certo per volontà di Dio come hanno affermato, RIFLETTETE!
    Ed è per questo che noi T.D.Geova andiamo a predicare la buona notizia, ovvero Dio a provveduto suo figlio Gesù come sacrificio per tutti noi. Dopo la risurrezione Gesù ha comandato ai suoi discepoli di andare a predicare e fare altri discepoli che a loro volta andassero a predicare, fino alla fine del mondo (o fine del sistema malvagio). Dio vi cerca perchè lo conosciate. Parlate con i Testimoni di Geova, capirete che non sono quello che vi hanno fatto credere. Rifugiatevi in Dio, cercate la giustizia, cercate la mansuetudine. Probabilmente potrete essere nascosti nel giorno dell’ira di Geova. (Sofonia 2:3)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...