Mamma Dolce BLOG

Pedofilia – Abusi – Violenza –

Terremoto in Abruzzo: sciacalli e imbecilli all’opera danzano sulla tragedia!

Lascia un commento

Il Giustiziere degli Angeli

Basta solo un unica morte di un bambino per spezzare il cuore di un essere umano ed a L’Aquila e provincia sono morti molti bambini, molti Angeli che non potranno più vedere e conoscere la meraviglia della vita. Ci sono padri e madri sopravvissuti ai propri piccoli e che ora piangono le lacrime che neanche in una vita intera potremmo versare. Di due gemelline una è morta ed una è sopravvissuta, una bambina aveva voluto passare la notte al piano terra per paura del terremoto ed è stata sepolta dall’intera casa, quattro bambini sono morti in ospedale soffocati da terra e calcinacci, uno è stato trovato abbracciato alla mamma con cui ha condiviso l’attimo della morte. Lo scrivo con molto dolore tutto questo, così, di getto e non mi preoccupo di quanto possa far male a chi lo leggerà perchè questa realtà spero apra con uno schianto la coscienza degli sciacalli e degli imbecilli che stanno ridendo sulla morte di questi Angeli. Da poco dopo il terremoto devastante alcuni sono entrati nelle case martoriate per depredarle degli oggetti di valore, hanno camminato sulla vita di altri, forse anche schiacciando le macerie che coprivano corpi martoriati. Esseri ignobili questi per cui nessuno, nessuno deve spendere parole di comprensione e perdono! Poco fà invece hanno fatto il loro ingresso sulla tragedia “gli imbecilli”. Hanno inviato falsi sms con scritto “Arriva una scossa, fuggite”, firmandosi come ufficiali di sicurezza, e questo ha scatenato il panico. L’Aquila, Teramo, Rieti ed altri paesi sono scesi in strada portando bambini ed anziani per la paura di un nuovo devastante terremoto. Lo fanno per imbecillità o per farsi facilitare nuovi furti nelle case ed uffici vuoti? non lo so ma è certo che l’Italia intera spiega forze ed uomini anche per difendersi da questi esseri immondi e mi piacerebbe veramente assestargli qualche bel calcio nel didietro! Se questi una casa dove dormono ce l’hanno spero che gli imploda sulla testa, tanto è solo frutta marcia quella che hanno al posto del cervello. Vergognatevi.

Fonte: CorriereDellaSera

Ferma smentita: «nessuno È autorizzato a procedere ad evacuazioni»
Falsi sms: «Arriva una scossa, fuggite»
Panico a L’Aquila, Teramo, Rieti per messaggi di persone che si spacciano per funzionari della Protezione civile
TERAMO – Attenti ai falsi allarmi sul terremoto. È l’appello della Protezione civile dopo che nelle ultime ore nella zona già colpita dal devastante sisma che ha distrutto L’Aquila e dintorni si è scatenata una psicosi per la notizia di un’imminente nuova scossa. La paura si è diffusa a causa di una catena di sms firmati da qualcuno che si spacciava per funzionario della sicurezza e che prevedevano un terremoto dopo circa un’ora. La Protezione civile spiega che «nessun funzionario del Dipartimento è stato autorizzato a procedere ad evacuazioni o annunci di nuove scosse».

RISCHIO SCIACALLAGGIO – L’allarme si è diffuso anche nella zona di Teramo, dopo il questore Piero Angeloni ha chiesto di rivolgersi alle forze dell’ordine (112, 113, 115) «in caso di telefonate o contatti con persone, sconosciute o meno, che segnalano imminenti terremoti invitando a lasciare al più presto abitazioni, uffici pubblici, luoghi di lavoro in genere». Le forze dell’ordine stanno girando in tutto il territorio provinciale, anche con megafoni, per avvertire la gente che la Questura smentisce ogni allarme su presunte evacuazioni. A Teramo ci sono famiglie in strada con bambini e anziani, ma anche dipendenti del Comune, uffici finanziari, tribunale, banche: perfino nell’ospedale si era sul punto di predisporre l’evacuazione. Stessa cosa in provincia: panico a macchia d’olio. «Mi risultano analoghi fenomeni anche in province al di fuori dei confini regionali – ha detto il questore -. Gli studiosi ci dicono che nessuna scossa di terremoto è prevedibile, di conseguenza occorre ricordare che l’obiettivo di simili atti potrebbero essere atti di sciacallaggio o desiderio di diffondere panico». Il questore ha detto che si procederà anche per verificare se l’allarme sia stato diffuso solo attraverso telefono o con contatti fisici. Analoghe situazioni all’Aquila e in alcuni centri della provincia, come Avezzano, Carsoli e Tagliacozzo.

PANICO AD AVEZZANO – Ad Avezzano ci sono state scene di panico in supermercati, negozi e abitazioni, sempre per le false telefonate e gli sms di persone che si spacciano per funzionari della Protezione civile, invitando la gente ad abbandonare i luoghi dove si trovavano. Migliaia di persone, anche in altri centri della Marsica come Pescina e Luco dei Marsi, sono fuggite in macchina per raggiungere posti isolati. Il sindaco di Avezzano, Antonio Floris, ha invitato la popolazione a non dare ascolto a queste voci totalmente infondate. Nel centro storico di Avezzano ci sono alcuni cornicioni pericolanti e i vigili del fuoco hanno transennato alcuni marciapiedi.

DENUNCIARE RESPONSABILI – Le false voci di una nuova scossa sono arrivate anche nel Lazio. «Voglio smentire categoricamente le voci diffusesi nelle ultime ore a Rieti e provincia su una nuova forte scossa di terremoto che sarebbe in arrivo. Non esiste alcuna previsione in grado di stabilire se e quando si verificherà una scossa sismica – dice il direttore della Protezione civile regionale, Maurizio Pucci -. Chiunque diffonde simili voci e utilizza tute e simboli della Protezione civile compie gesti assolutamente irresponsabili e del tutto deprecabili. Per questo invito, d’accordo con il prefetto di Rieti, a denunciare queste persone e a seguire, invece, le indicazioni e i consigli della Prefettura. Non c’è alcun allarme».
07 aprile 2009

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...