Mamma Dolce BLOG

Pedofilia – Abusi – Violenza –

Amstetten: inizia il processo al padre mostro.

Lascia un commento

AGI) – Sankt Polten, 16 mar. – Il ‘mostro di Amstetten’ -l’uomo accusato di aver violentato per 24 anni la figlia, dandole sette figlie- si e’ dichiarato colpevole di stupro e incesto, ma ha negato l’accusa di omicidio relativa alla morte di uno dei suoi figli-nipoti, un neonato morto subito dopo la nascita. Fritzl, che compira’ tra qualche settimana 74 anni, ha anche rifiutato l’accusa di aver tenuto in stato di schiavitu’ la figlia Elisabeth per gran parte della sua vita. La linea difensiva del padre-mostro era gia’ stata anticipata dal suo legale. L’accusa di omicidio preterintenzionale nei riguardi del figlio incestuoso morto nel 1996 e’ infatti difficile da provare, in quanto il bambino aveva gravi problemi respiratori ed mori’ 70 ore dopo la nascita. Stabilire se fosse in condizioni di sopravvivere, una volta ricevuta la necessaria assistenza medica, e’ di fatto impossibile, non esistendo piu’ il cadavere, in quanto Fritzl lo brucio’ nella stufa. Anche la riduzione in schiavitu’ della figlia Elisabeth e’ difficile da dimostrare, in quanto in Austria esiste solo il reato di “traffico di schiavi”, che finora non e’ mai stato perseguito nel Paese.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...