Mamma Dolce BLOG

Pedofilia – Abusi – Violenza –

Pedopornografia: sul portale di Libero c’erano filmati pedopornografici.

1 Commento

Il Giustiziere degli Angeli

Ieri sera ho seguito la trasmissione “Chi l’ha visto?” perchè oltre a parlare di Denise Pipitone e di come oggi potrebbe essere dopo 4 anni dalla sua scomparsa, ho sentito che si sarebbe parlato di pedopornografia su internet. Cosa ci è stato raccontato dalla Sciarelli è sconvolgente anche se ormai le notizie di arresti e perquisizioni a seguito di intercettazioni di scambi di filmati pedopornografici è all’ordine, quasi, del giorno.

E’ accaduto che la scorsa settimana, una signora, guardando i video immessi sul portale di Libero, nella sezione intrattenimento, si è trovata di fronte a filmati pedopornografici. Difronte alle sconvolgenti immagini la signora, non sapendo bene a chi rivolgersi, ha scritto una mail alla redazione del programma della Sciarelli dicendo quanto capitava e pregando che i video venissero rimossi. La redazione giustamente ha verificato ed i filmati erano lì, chiari, inequivocabili e, come dice la conduttrice, disgustosi. Allertata la Polizia Postale il  giorno seguente i video non c’erano più. Come è possibile che un portale così importante non si sia accorto di quanto stava accadendo?  Una responsabile di Wind-Libero.it, intervistata dalla redazione di Rai3, ha raccontato che gli utenti del portale sono circa 11.milioni al mese e che si è sicuramente trattato di un errore umano visto che ci sono persone che controllano costantemente i video immessi dagli utenti. Ed ha chiesto, con un certo evidente imbarazzo, scusa! Ma il fatto resta e per quanto se ne sà quello schifo potrebbe essere stato visto anche da minorenni visto è uno dei portali più visitati. L’utente che ha immesso i filmati era regolarmente registrato col nome di “babul2” e nella scheda c’era l’immagine grigia di chi non si vuole far riconoscere e dati discordanti che nominavano  – città: Roma provincia: Rovigo regione: Veneto. Sul lato sinistro invece i nomi degli ultimi sei visitatori che magari ignoravano cosa si celava dietro quel nick-name. Ma chi frequenta la community di Libero sà che in alto, dopo il “profilo” dell’utente si può visionare se ha un “blog” e se ha immesso dei “video”. E sicuramente nella scheda di questo soggetto la casella “video” era in evidenza. Mi riesce difficile pensare che solo la signora si sia accorta di quali filmati si trattava. Sicuramente la Polizia Postale seguirà la vicenda per rintracciare l’utente e le persone che lo hanno in qualche modo avvicinato nella community. Penso che questo ennesimo atto ignobile a danno di bambini sia stato fatto in modo volontario e cosciente per dirci che la rete ha ancora molte lacune da colmare se è così facile rendere visibile certe cose. In più direi anche che, quando pensiamo che una cosa è assurda da realizzare e che accada, è il momento in cui dobbiamo invece pensare che è proprio il contrario! Facciamo sempre più attenzione a, se dovessimo incappare in certi siti e video, la segnalazione và fatta alla polizia di stato: io una ne ho fatta a questo indirizzo  poltel.rm@poliziadistato.it .

Annunci

One thought on “Pedopornografia: sul portale di Libero c’erano filmati pedopornografici.

  1. Pingback: Pedopornografia su Libero Video: individuato e arrestato “babul2″. « -Il Giustiziere degli Angeli-

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...