Mamma Dolce BLOG

Pedofilia – Abusi – Violenza –

Don Ruggero Conti: il PM ricorrerà contro la concessione dei domiciliari

6 commenti

 Il Giustiziere degli Angeli 

Pedofilia/ Pm ricorrerà contro domiciliari a don Ruggero Conti
Il Gip: indagini dopo arresto hanno confermato accuse
Roma, 18 set. (Apcom) – Il pm Francesco Scavo è intenzionato a presentare ricorso al tribunale del riesame contro la decisione del gip del tribunale di Roma, Andrea Vardaro, con la quale due giorni fa sono stati concessi gli arresti domiciliari a don Ruggero Conti, il sacerdote finito in carcere il 30 giugno scorso, nell’ambito di una inchiesta su una serie di episodi di violenza sessuale continuata e aggravata, avvenuti nell’arco degli ultimi dieci anni, nel corso di diverse attività parrocchiali della chiesa ‘Natività di Maria Santissima’, in via di Selva Candida.

Alla base dell’iniziativa del sostituto procuratore ci saranno due elementi: la possibile reiterazione del reato e l’inquinamento delle prove. Don Conti – si argomenterà – è stato posto ai domiciliari in unità separata del ‘Centro Nazareth’, in via Portuense, ma detta struttura è comunque all’interno di diversi luoghi d’aggregazione della zona ed inoltre in pieno tessuto urbano. Qualora i giudici della libertà accogliessero l’istanza dell’ufficio dell’accusa il provvedimento non sarà esecutivo, perché potrà comunque essere impugnato dai difensori del sacerdote, gli avvocati Riccardo Olivo e Anna D’Alessandro.

Il gip Vardaro, nel provvedimento con il quale ha concesso i domiciliari, scrive che comunque permangono sia i “gravi indizi” che le esigenze cautelari, e che “le indagini espletate dopo l’applicazione della misura hanno ulteriormente avvalorato la gravità del quadro”. La principale motivazione del parziale accoglimento dell’istanza dei legali di don Conti, “pur non rilevandosi una situazione di incompatibilità con il regime carcerario” rimangono quindi le condizioni di salute, l’ipertensione arteriosa di cui il sacerdote è affetto.

Le indagini su quanto avrebbe compiuto don Ruggero sono intanto andate a ritroso negli anni. Nel capo d’accusa il sacerdote, molto attivo nel sociale e coinvolto in prima persona in diversi progetti, sono attribuiti abusi su circa otto ragazzi, che all’epoca dei fatti erano minorenni. Ma il pm ha raccolto le testimonianze di molti altri giovani, ed alcuni episodi risalgono addirittura a 25 anni fa.

 

 

Annunci

6 thoughts on “Don Ruggero Conti: il PM ricorrerà contro la concessione dei domiciliari

  1. se non ho capito male è mammadolce ad aver scritto questo articolo oppure ad averlo meso in rete…ecco pensi che sia giusto averlo scritto su un blog???non era meglio lasciare segreta la località dove è ruggy??vista a situazione è stata una mossa a dir poco inappropriata…

  2. @ddr – infatti hai capito proprio male. In tutti gli articoli è sempre citata la fonte ed in questo caso specifico leggi bene che la fonte è APCOM e la sua redazione. Le notizie delle agenzie giornalistiche girano in rete prima che io le metta qua. Comunque oggi la localià “segreta” dove si trova ai domiciliari “ruggy” è scritta anche sul Messaggero nella cronaca di Roma.

  3. si hai ragione non ci avevo fatto caso…tuttavia nonostante gli organi della carta stampata si siano messi in azione subito, non è giusto pubblicarlo sul web, come nemmeno mi sembra giusto parlarne sui giornali, visto che più che per informare le persone questa notizia è stata data per destabilizzare una situazione che sembra aver trovato un momentaneo equilibrio che però non piace all’accusa…no?

  4. Ma le notizie escono prima nel web dalle agenzie giornalistiche (Agi, Ansa, Apcom, Reuters etc etc) ed il giorno dopo sui quotidiani. Poi, sapere il luogo dove stà ai domiciliari come può destabilizzare la situazione? non credo sia solo il luogo della misura restrittiva scelto che non piace all’accusa: gli elementi a carico di Don Ruggero ci sono e su quelli verterà il ricorso contro quest’ultima decisione. Se leggi bene l’articolo l’accusa si preoccupa anche del fatto che la struttura è comunque all’interno di diversi luoghi d’aggregazione della zona ed inoltre in pieno tessuto urbano (insomma ci circola tanta gente) ed è anche preoccupata quindi, oltre che dell’inquinamento delle prove, della possibile reiterazione del reato.

  5. bisognerebbe preoccuparsi della reiterazione del reato solo qualora lui sia GIA’ STATO GIUDICATO COLPEVOLE perchè fino ad allora no c’è nulla da temere…penso che però sia naturale (ma stupido) da parte di chi non conosce veramente ruggy dare giudizi affrettati…ora non sò se tu lo conosci o sei di zonaquì a selva candida…e poi diciamoci la verità, è dall’inizio che la difesa chiede i domciliari per motivi di salute e gli sono stati negati fino ad poco fà e ora gli vengono concessi…non sarà che le accuse cominciano a vacillare???
    tutta questa storia mi lascia perplesso perchè troppe cose sono strane…boh!!!

  6. @ddr – Perdona da subito se dissento da questo tuo pensiero. Non ci si può preoccupare della reiterazione del reato solo dopo una condanna per colpevolezza. Sarebbe assurdo e rischioso e non puoi dire con tanta leggerezza che “non c’è nulla da temere”. Per quanto mi riguarda i “domiciliari” possono andare benissimo ma con vere misure di restrizione che facciano in modo che non rischi nè l’accusato, nè gli accusatori e nè nessun altro. Inoltre non ci trovo niente di strano in questa faccenda perchè molto spesso anche in altri casi (anche con accuse diverse) la legge si comporta nello stesso modo. In ultimo gradirei che nè tu nè altri usiate epiteti diretti agli utenti solo perchè le idee sono diverse: evitiamo di alzare i toni perchè questo è un dialogo civile. Non prendiamo esempio dai politici odierni per favore. Buona giornata.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...