Mamma Dolce BLOG

Pedofilia – Abusi – Violenza –

Muore il Vescovo di Bolzano W. Egger ma poche campane e poche voci si sono sentite!

1 Commento

Il Giustiziere degli Angeli

Muore tre giorni fa Monsignor Wilhelm Egger Vescovo di Bolzano. Non mi sembra che la notizia abbia avuto molta rilevanza sui media anche se la notizia della sua morte è stata data quasi in tempo reale. Eppure non è passato molto tempo da quando si era parlato di lui visto il suo incontro con Papa Benedetto XVI. Eppure sulla figura “carismatica” del Vescovo Egger se ne è parlato… eccome! Ne riparleremo anche noi molto presto! (Trovate in archivio quanto l’amico Pincopallino ci scrive su EGGER).

16 ago 23:54 Cronache BOLZANO – Il vescovo di Bolzano e Bressanone, monsignor Wilhelm Egger, e’ morto all’improvviso di infarto alle 19.20 di questa sera. Lo rende noto la diocesi altoatesina. Domani verra’ decisa la data dei funerali. Papa Benedetto XVI aveva incontrato piu’ volte monsignor Egger durante le vacanze a Bressanone da cui e’ rientrato lunedi’ scorso. (Agr)

Annunci

One thought on “Muore il Vescovo di Bolzano W. Egger ma poche campane e poche voci si sono sentite!

  1. Il vescovo Egger e i processi per pedofilia contro due preti della sua diocesi

    Il vescovo Egger passerà alla storia anche per aver violentamente attaccato la magistratura in occasione dei processi che hanno visto la condanna di due preti in processi per pedofilia.

    Nel procedimento contro don Giorgio Carli, prete di Bolzano condannato dalla Corte di appello di Trento a 7 anni e 6 mesi per violenze su una bambina dai 9 anni ai 15 anni, il vescovo Egger, durante le indagini si avvalse della facoltà di non rispondere (segreto professionale): http://www.vb33.it/news/se1134414487.htm

    Nel corso del processo aveva testimoniato sulla buona reputazione di don Carli (come se il suo giudizio sulla reputazione del clero lo scagionasse dalle accuse): http://www.metaforum.it/archivio/2006/index9c1a.html?t9100.html

    Dopo la sentenza il vescovo ha attaccato la magistratura, rea di aver condannato il prete. Un giudizio ribadito lo scorso 30 luglio “Ho detto al papa che don Carli è innocente”: http://paparatzinger-blograffaella.blogspot.com/2008/07/bressanone-nel-pomeriggio-una-fitta.html

    Nel caso di mons Hansjoerg Rigger, decano dei teologi e docente del seminario di Bressanone, condannato a 1 anno e 6 mesi per possesso di materiale pedopornografico, il vescovo ha attaccato la magistratura per non essere stato avvisato delle indagini e per la condanna e perché, secondo il vescovo, il teologo era in buona fede nel detenere immagini pedopornografiche: http://www.questotrentino.it/2007/20/autorit_morale.htm
    http://www.ilmessaggero.it/articolo.php?id=20013&sez=HOME_INITALIA

    Don Rigger, tra l’altro, non si è mai difeso dalle accuse, essendosi fatto difendere dall’avvocato di ufficio nel processo al Tribunale di Siracusa in cui è stato condannato.

    In tutto ciò nemmeno una parola di pietà per le vittime.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...