Mamma Dolce BLOG

Pedofilia – Abusi – Violenza –

Segregata per 18 anni: colpevole di aver avuto una relazione da cui nacque un figlio!

1 Commento

Il Giustiziere degli Angeli

Messaggero.it CASERTA (14 giugno) – E’ ancora ricoverata nel reparto psichiatrico del policlinico Umberto I di Napoli Maria Monaco, la donna di 47 anni costretta a vivere segregata nella sua abitazione per 18 anni dai familiari, come punizione per una gravidanza fuori programma che la aveva deciso di portare avanti.

La donna è stata liberata dai carabinieri di Santa Maria Capua Vetere (Caserta): la casa prigione è un vecchio edificio alla periferia della cittadina, lungo la strada che conduce alla statale Appia.

Le indagini stanno dovranno accertare se la vittima della lunga prigionia aveva disturbi psichici prima di rimanere incinta e prima di aver partorito, o se tali disturbi siano stati causati dalla segregazione per quella gravidanza vista con vergogna dai familiari.

Il figlio, oggi 17enne, è stato affidato ad uno zio dal sostituto procuratore della repubblica di S.Maria Capua Vetere, Antonio Ricci, che sta coordinando le indagini. I carabinieri stanno anche indagando per rintracciare il padre del ragazzo: la sua testimonianza potrebbe essere utile a chiarire se Maria Monaco, durante la loro relazione amorosa, era già affetta da problemi psichici.

Maria Monaco era stata riconosciuta inferma di mente, e per questo da alcuni anni i familiari riscuotevano la pensione di invalidità e l’indennità di accompagnamento. Denaro, hanno raccontato i familiari, utilizzato sia per l’acquisto di sigarette per la donna, che fumava fino a tre pacchetti al giorno, sia per il mantenimento del figlio agli studi.

Caserta, 13 giu. – (Adnkronos) – Con l’accusa di sequestro di persona e maltrattamenti in famiglia, i carabinieri di Santa Maria Capua Vetere (Caserta) hanno arrestato la madre, il fratello e la sorella della donna tenuta segregata in casa per 18 anni. Si tratta di Anna Rosa Golino, 80 anni, Prisco Monaco, 44 anni e Michelina Monaco, 54 anni. I tre sono accusati di avere tenuto segregata in una camera “in totale assenza di condizioni igienico-sanitarie” Maria Monaco, 47 anni, sofferente di problemi psichici e punita per avere messo al mondo un bambino 18 anni fa a seguito di una relazione amorosa con un uomo. La vicenda risale al dicembre del ’90 quando Maria Monaco diede alla luce un figlio di cui non si conosce il nome del padre. Per punizione i famigliari della donna le impedirono di avere contatti con il mondo esterno. Sono adesso in corso accertamenti per verificare se i disagi psichici in cui versa Maria Monaco siano antecedenti o successivi allo stato di segregazione in cui per 18 anni ha vissuto la donna. Maria Monaco si trova adesso ricoverata presso il reparto di psichiatria dell’ospedale Umberto I di Napoli. I fratelli di Maria Monaco sono stati rinchiusi nel carcere di Santa Maria Capua Vetere mentre la madre, in considerazione dell’eta’ si trova agli arresti domiciliari. (Iam/Opr/Adnkronos) 13-GIU-08 19:14
(la madre!)
Annunci

One thought on “Segregata per 18 anni: colpevole di aver avuto una relazione da cui nacque un figlio!

  1. SIAMO VICINI ALLA TUA SOFFERENZA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...