Mamma Dolce BLOG

Pedofilia – Abusi – Violenza –


17 commenti

Pedofilia: sacerdote di Roma arrestato per violenza sessuale su minori!! ma che novità!!!

Il Giustiziere degli Angeli

In questi giorni di caldissima estate pare che le notizie sui “preti pedofili” si susseguono e rincorrono ad ogni ora! Questo sacerdote di Roma (di cui si hanno solo le iniziali R.C. ma di cui speriamo qualche parrocchiano solerte ci voglia indicare le generalità!!) è stato oggi arrestato dopo le indagini della Procura partite dalla denuncia di un altro prete ma… era già stato rimosso per un breve periodo dal suo incarico!! Avete letto bene?? RIMOSSO PER UN BREVE PERIODO! Sarà pure il caldo che fà aumentare l’aggressività ma a me prudono oltremodo le mani quando leggo certe cose… anche in  inverno!!

Fonte: Quotidiano.net

PEDOFILIA – Abusi all’oratorio e ai campeggi – Arrestato un sacerdote a Roma
Il prete della parrocchia ‘Natività di Maria Santissima’ è finito in carcere con l’accusa di violenza sessuale continuata e aggravata: attirava i ragazzi con la promessa di cd, dvd e abbigliamento.

Continua a leggere

Annunci


1 Commento

Pedofilia: i sacerdoti pedofili degli Usa vengono trasferiti in Italia?!!

Il Giustiziere degli Angeli

Sul giornale “IlVicenza.it” esce questa notizia che riguarda un sacerdote di oltreoceano che ha abusato, alcuni anni orsono, di minorenni durante il seminario. Tale sacerdote, James Tully, dopo lo scandalo e senza aver mai fatto un giorno di galera, viene prontamente trasferito dal Vaticano in Italia! E ti pareva!! Non abbiamo già abbastanza “preti pedofili” in Italia?? La nostra Chiesa aveva proprio tanto bisogno di questo “sacerdote”?? Una vittima di quegli anni riesce a rintracciarlo a Vicenza!! Speriamo che ora i parrocchiani si ribellino!!

Scandalo in Chiesa. La denuncia dagli Usa: «Ha abusato di me e di altri giovani, non è mai stato in prigione»

prete pedofilo dagli USA a Vicenza

Continua a leggere


Lascia un commento

Pedofilia/Rignano Flaminio: depositate le ultime perizie sui bambini dell’asilo Olga Rovere!

Il Giustiziere degli Angeli

A quanto pare siamo agli sgoccioli per l’indagine aperta sui casi di pedofilia dell’asilo Olga Rovere di Rignano Flaminio. Oggi sono state depositate le ultime perizie ed entro luglio saranno finiti gli incidenti probatori che riguardano questi angeli…

Tribunale Tivoli

Concluse indagini neuropsicologiche
Nell’ambito dell’inchiesta sulle presunte violenze sessuali subite da 21 bambini della scuola materna ‘Olga Rovere’

Continua a leggere


2 commenti

Bulma incriminata! il presidente dell’ADAM non è d’accordo e tira in ballo Pinocchio!!

Il Giustiziere degli Angeli

Ricevo tra i commenti questa lunga lettera inviatami da Paolo Buscaglino Strambio Presidente di ADAM Italia e padre adottivo, che l’ha lasciata anche tra i commenti sul sito www.troviamoibambini.it nello stesso articolo che riportavo nel mio blog  Ecco cosa insegnano i cartoni animati ai nostri figli: vergognoso!! . Vista la nostra democratica civiltà, do spazio a quanto il Sig.Paolo vuole dire sull’attacco verso il cartone animato “incriminato” dando, allo stesso tempo, spazio a quanti vorranno rispondere alle sue eccezzioni.

 Riporto la risposta inviata al Comitato…

Gentile Comitato,

come Presidente di ADAM Italia, associazione che da oltre 10 anni si occupa di cartoni giapponesi e del loro impatto sul pubblico italiano, mi permetto di rispondere alla vostra pagina web dedicata a Dragonball, a questo sollecitato anche da numerosi nostri sostenitori.

BULMA

Continua a leggere


1 Commento

Pedofilia: inizia il processo (e viene subito rinviato a Febbraio) contro un altro parroco!

Il Giustiziere degli Angeli

Ha inizio il processo contro un altro prete accusato di pedofilia. Nonostante qualcuno ha già stilato una lista di preti condannati, accusati o ancora in attesa di processo… mi chiedo “ma quanti sono???”

SACERDOTE ACCUSATO DI PEDOFILIA A CASTEL RITALDI, LA VICENDA FINISCE IN TRIBUNALE
Oggi l’apertura del processo nato dalla denuncia di quattro bambine che frequentavano la parrocchia
Spoleto – 26/06/2008 17:35

tribunale

La notizia a suo tempo fece molto scalpore. Ora saranno i giudici del tribunale di Spoleto a capire quanto c’è di vero nella delicata vicenda che vede imputato un sacerdote spoletino – ora allontanato dalla parrocchia che reggeva fino a non molto tempo fa – con l’accusa di pedofilia.

Continua a leggere


2 commenti

Pedofilia: quanti sono gli orchi in rete?

Il Giustiziere degli Angeli

Dall’articolo che segue è chiaro che per fermare gli orchi in rete servono persone e leggi ben più chiare ed incisive di quelle che si stanno proponendo ora ( http://blog.panorama.it/italia/2008/06/25/il-decreto-sicurezza-salva-i-pedofili-la-denuncia-di-telefono-arcobaleno/ ).

MILANO 26/06/2008 – Alexia ha 15 anni, ascolta la musica pop e adora andare sui pattini. Sissy ne ha 14, ha appena finito gli esami di terza media, da grande vuole fare la ballerina e non vede l’ora di partire per il mare.

Continua a leggere


Lascia un commento

Pedofilia: l’articolo 2 del decreto sicurezza và modificato!

Il Giustiziere degli Angeli

TELEFONO ARCOBALENO: il decreto sicurezza salva i pedofili…

“Il decreto sicurezza, così com’è, mette la parola fine alla lotta alla pedofilia online in Italia”. Lo ripete due volte, Giovanni Arena, presidente di Telefono Arcobaleno, l’Ong italiana che da dodici anni si occupa di segnalare e combattere il mercato degli abusi sessuali sui minori. Vuol essere sicuro che si capisca bene: “non voglio dare un giudizio politico, ma tecnico” chiarisce: “l’articolo 2 del decreto sicurezza appena approvato al Senato è un articolo “salvapedofili” dice. Un’accusa forte: “Il decreto contiene una disposizione che concentra la competenza dei moltissimi procedimenti contro la pedofilia on line nelle già intasatissime procure antimafia, togliendoli alle procure ordinarie. Oggi un giudizio per casi di pedofilia dura in media tre o quattro anni in primo grado, ma nelle procure distrettuali, oberate da migliaia di procedimenti diversi durerebbe molto di più”. “Potrebbe essere” dice Arena “la morte dell’attività di contrasto alla pedopornografia in rete, che, come tutti sappiamo, deve essere attività dinamica in linea con l’evoluzione tecnologica e con l’aggressività di coloro che fanno mercato dei bambini in tutto il mondo attraverso internet. Si aggiunge un altro tassello a un impianto normativo ingestibile”. La sua speranza è che “al passaggio alla Camera venga cambiato quest’articolo delirante”.

Continua a leggere