Mamma Dolce BLOG

Pedofilia – Abusi – Violenza -


4 commenti

Don Cantini: i suoi abusi vanno in prescrizione! Il dolore delle vittime resta dietro le sbarre!

Il Giustiziere degli Angeli

A questo LINK  potrete trovare gli altri articoli riguardanti gli abusi di Cantini. Dietro questa ennesima sconfitta io non ho parole da scrivere!

Don Cantini, violenze provate ma tutti prescritti i reati di pedofilia

Le vittime erano giovanissime fra i 10 e i 17 anni. Vent’anni di abusi

 Le violenze sessuali del parroco sono provate, ma i reati sono prescritti. E’ l’ultimo triste capitolo della vicenda che ha avuto come protagonista il sacerdote fiorentino Don Lelio Cantini, parroco della chiesa della Regina della Pace di Rifredi. Vittime di quelle violenze sono state bambine e adolescenti fra i 10 e i 17 anni: si è trattato di “abusi sessuali gravi” “protrattisi per circa 20 anni”, fino ai primi anni ’90. Lo scrive il pm fiorentino Paolo Canessa nella richiesta di archiviazione dell’inchiesta, poi accolta dal gip. I reati sono prescritti o mancano le querele.

 Canessa ricorda le “denunce fatte nel tempo” – anche all’ allora cardinale di Firenze Silvano Piovanelli – ma sostiene che da parte delle autorità religiose ci sono stati “comportamento apparentemente omissivo” e “una lunga inerzia”, che hanno provocato “il perpetuarsi delle condotte” di don Cantini e “il mancato tempestivo intervento della autorità giudiziaria”.

LINK REPUBBLICA


1 commento

Abusi sessuali su minori: pranoterapia come scusa per le violenze!

Il Giustiziere degli Angeli

L.S., pensionato ed ex bidello di una scuola di Sutri, fu arrestato il 4.giugno del 2008 con l’accusa di abusi sessuali su sei minorenni. (LINK)

L.S. avrebbe fatto credere loro di “avere il potere” di farle diventare più magre, più alte, più belle, di guarirle dalle malattie e “ricaricarle di energia”: il tutto con abbracci, baci, palpeggiamenti nelle parti intime e, in due casi, rapporti sessuali completi. L’ex bidello, difeso dagli avvocati Carlo Urani e Giosuè Bruno Naso, si professa ovviamente innocente e la difesa cerca tra i racconti delle vittime le “contraddizioni”. Il 28 febbraio, in audizione protetta al Tribunale di Viterbo, si è svolto l’incidente probatorio per le sei ragazze! E tre di loro hanno reso la loro testimonianza raccontando, in un caso, anche delle minacce paventate dal sedicente pranoterapeuta! Non è stato facile e privo di imbarazzo per loro tornare a raccontare quanto accaduto all’epoca dei fatti: due di loro avevano poco più di 14 anni. Ieri, 27 aprile, il racconto di una delle vittime riporta: “Mi aveva detto che, se avessi avuto rapporti orali con lui, sarei diventata più alta”. Il racconto coincide in molti punti con quanto dichiarato dalle tre vittime già ascoltate in precedenza ma sento che le piccole incongruenze saranno terreno aspro di battaglia per gli avvocati difensori che vorranno screditare le ragazze con ogni mezzo! Il 29 giugno saranno in aula altre due ragazze che dovranno così “cristallizzare” i loro racconti su quanto accadeva loro nell’appartamento del “pranoterapeuta-guaritore”!


Lascia un commento

Pedofilia: avvocato di bolzano condannato per abusi sulla nipote.

Il Giustiziere degli Angeli

Aggiornamento sul caso dell’avvocato di Bolzano accusato di abusi sulla nipote di 8 anni.

LINK ARCHIVIO Articoli arresto

ORIGINALE ARTICOLO

Pedofilia: molestò nipotina, condannato a 5 anni

Condannato a cinque anni un avvocato per molestie ai danni della nipotina di appena otto anni; assolto, invece, dalle stesse accuse nei confronti di altri due minori-

Un avvocato di Bolzano è stato condannato a cinque anni e due mesi di reclusione dal Tribunale di Rovereto per abusi sessuali compiuti sulla nipote di otto anni.

L’episodio è avvenuto nell’Alto Garda circa due anni fa. Il tribunale ha ritenuto credibile il racconto della bambina che, svegliatasi dopo un incubo notturno, aveva raccontato alla madre i presunti abusi compiuti dallo zio. L’accusa aveva chiesto una condanna a 10 anni.

Lo stesso tribunale ha assolto il legale dalle accuse di abuso nei confronti del fratellino della bambina e di un’altra bambina, sulla pista ciclabile di Rovereto, episodio risalente alla fine del 2007. La difesa ha annunciato il ricorso in appello.


Lascia un commento

Abusi su minori: ad 8 anni legato, picchiato e violentato da sua madre. Un orrore sconcertante.

Il Giustiziere degli Angeli

Nessuno di noi, pur leggendo questo articolo, potrà mai immedesimarsi nel dolore e nell’orrore che ha provato questo bambino. Dolore ed orrore che sua madre gli arrecava con ferocia, con cattiveria, forsanche sorridendo malignamente. Nessuna pena detentiva sarà mai giusta difronte a questo. Nessun tempo potrà mai cancellare la memoria a questo bambino affinchè cresca sereno ma tutti noi pregheremo perchè ciò avvenga.

Fonte-IlSecoloXIX –   Bimbo di 8 anni legato e violentato dalla madre. -

Inchiesta choc della procura della Repubblica di Savona. Il pm Alessandra Coccoli ha chiesto il rinvio a giudizio di una donna di 43 anni che per tre anni ha picchiato, legato e, a volte, anche violentato il figlioletto. Davanti a testimoni. Il piccolo è stato affidato al Comune.

Continua a leggere


1 commento

Pedofilia: si aggrava la posizione dell’avvocato arrestato in estate per abusi sui nipoti di 8 e 4 anni. Una tredicenne riconosce in lui il suo molestatore.

Il Giustiziere degli Angeli

Qui l’articolo di archivio sull’arresto dell’avvocato.

IL LEGALE SOTTO INCHIESTA
Pedofilia, nuove accuse contro l’avvocato
Mario Bertoldi
Ragazzina di 13 anni lo riconosce
L’avrebbe molestata nel Roveretano BOLZANO. Si è aggravata la posizione processuale dell’avvocato bolzanino agli arresti domiciliari dal luglio scorso con l’accusa di aver abusato sessualmente di due nipotini (maschio e femmina) di 4 e 8 anni. In mano al procuratore di Rovereto Rodrigo Merlo, c’è ora una nuova preziosa testimonianza. E’ quella di una ragazzina di 13 anni che nel dicembre scorso denunciò di essere stata molestata.

Continua a leggere


Lascia un commento

Pedofilia Bologna: nuove accuse per il dipendente della Procura arrestato a Maggio.

Il Giustiziere degli Angeli

Bologna:pedofilia, nuove accuse per il dipendente della procura (Link)

BOLOGNA – Era stato arrestato lo scorso maggio con le accuse di detenzione di materiale pedopornografico, violenza sessuale e violenza privata per abusi. Il dipendente della Procura di Bologna, il 50enne S.M., non avrebbe abusato di un solo ragazzino. E’ quanto stato appurato dalle indagini che hanno spinto gli inquirenti a firmare una nuova ordinanza di custodia cautelare, notificatagli in carcere.

L’uomo avrebbe contattato non solo ragazzini di Bologna, ma anche di altre città per contatti a scopo sessuale. Con alcuni di questi ci sarebbero stati anche degli incontri. Gli adolescenti, tutti tra i 13 ed i 18 anni, rintracciati grazie alle tracce rimaste nel pc del 50enne analizzato dalla Polizia Postale. Ascoltati dal personale della Polizia Giudiziaria, hanno deciso di sporgere querela. L’uomo, tuttavia, continua a respingere ogni accusa. Ma per gli investigatori non ci sono dubbi.

RomagnaOggi.it 21.10.2008

Articolo archivio 

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 42 follower