Mamma Dolce BLOG

Pedofilia – Abusi – Violenza -


37 commenti

Psicologia e infanzia: analisi del disegno!

Il Giustiziere degli Angeli

La D.ssa Marisa ALOIA (psicologa esperta in test grafici) mi ha inviato questa analisi del disegno infantile augurandosi che possa essere utile a quanti andranno a leggerlo. Le avevo scritto pochi giorni addietro informandola che, giornalmente sul mio blog, ci sono molte persone interessate all’articolo precedente riguardante l’interpretazione del disagio da “abuso” nei disegni dei bambini. Questa piccola collaborazione tra il mio blog ed il suo sito vorrebbe essere di aiuto ai genitori: non è molto ma anche questi piccoli strumenti speriamo possano essere utili.

Protocollo di analisi del disegno

Cosa si deve osservare in un disegno?

Espansione sul foglio

- se il disegno si espande l’intelligenza è vivace, con capacità di esprimersi a gesti, il bambino è portato all’iniziativa ed all’entusiasmo

Disegno infantile

Continua a leggere


2 commenti

Pedofilia: a Faenza finisce in manette per abusi su bimba di 4 anni!

Il Giustiziere degli Angeli

Lo stomaco si contorce, la mente urla il dolore, le mani si serrano in una violenta reazione all’orrore che tali notizie portano con se!! Un’altra vittima di una “bestia umana” che era GIA’ CONOSCIUTA e condannata in passato per “EPISODI ANALOGHI”. Già, lasciato libero di agire con “episodi analoghi” per fare altre vittime! Questo stato non protegge più nessuno, tantomeno i nostri bambini che possono incontrare ad ogni angolo una “bestia umana recidiva”… Di fronte a certi casi ognuno reagisce a suo modo ma la mia educazione non mi permette di esprimermi quì come vorrei e fuori di qui come penso! Maledetto… maledetti…

Violenza sessuale su bimba di 4 anni, 72enne in manette

Violenza su minori

Continua a leggere


3 commenti

Amstetten: Elisabeth non crede a sua madre!

Il Giustiziere degli Angeli

AUSTRIA: FIGLIA DEL ‘MOSTRO’ FRITZL CACCIA DI CASA LA MADRE
Vienna, 25 lug. (Adnkronos) – Elisabeth Fritzl, la 42enne austriaca violentata da quando aveva 11 anni dal padre Josef che l’ha messa incinta sette volte, ha deciso di cacciare di casa sua madre Rosemarie. A riferirlo e’ il quotidiano britannico ‘Telegraph’, spiegando che la donna non sopportava che tre dei suoi figli continuassero a chiamare ‘mamma’ quella che in realta’ e’ la loro nonna. Rinchiusa a 18 anni nel sotterraneo della casa di Amstetten dal padre ‘mostro’, Elisabeth si era vista sottrarre 3 figli dell’incesto: Josef aveva affidato i ragazzi piu’ grandi, Lisa oggi 16enne, Monica di 14 anni e Alexander di 11, alle cure di sua moglie Rosemarie. Secondo la stampa austriaca, Elisabeth non crede che sua madre non si era accorta che il padre la violentava in casa quando era piccola, prima di tenerla sequestrata per 24 anni nel sotterraneo. Il legale di Elisabeth, Cristoph Herbst, ha confermato che sua madre ha lasciato la casa delle vittime del ‘mostro, nel parco della clinica psichiatrica, e che e’ andata a vivere da uno dei suoi altri figli.


Lascia un commento

Pedofilia: Rignano Flaminio e la “terza casa degli orrori”.

Il Giustiziere degli Angeli

Rignano, gli inquirenti nel casolare abbandonato con dieci bambini della materna Olga Rovere
ROMA (25 luglio) – Una decina di bambini, ex alunni della scuola materna Olga Rovere di Rignano Flaminio, vittime dei presunti abusi sessuali, sono stati portati per una «ricognizione protetta» nel casolare abbandonato dove gli inquirenti sospettano si siano consumate le presunte violenze.

L’iniziativa investigativa è del pm della procura di Tivoli, Marco Mansi. I bimbi, assistiti da una psicologa, sono stati accompagnati nel casorale, che potrebbe essere la famosa “terza casa” dopo quelle individuate nelle abitazioni delle maestre Patrizia Del Meglio e di Marisa Pucci, due
dei sette indagati, dove sarebbero avvenuti i presunti incontri con i minorenni.

Nel casolare i carabinieri avrebbero sequestrato alcuni oggetti, tra cui dei piatti e un pallone. Oltre alle maestre sono indagate due loro colleghe, Silvana Magalotti e Assunta Pisani, l’autore tv Gianfranco Scancarello, la bidella Cristina Lunerti e il benzinaio cingalese Khelum Da Silva.

 


2 commenti

Pedofilia: Don Mologni si dice vittima di esseri malvagi!!!

Il Giustiziere degli Angeli

Le ho già sentite queste frasi! molte volte! Ci sono sempre dei malvagi, secondo i sacerdoti accusati di pedofilia ed i loro difensori, che ordiscono e tramano per distruggere loro e la chiesa! per ora leggiamo le parole di Don Mologni ma certamente poi leggeremo…è un complotto, gente invidiosa, io lo conosco bene, chi lo risarcirà del torto subito?, è innocente!… ed alle vittime toccherà altro fango!!

La storia infinita!!

Continua a leggere


Lascia un commento

Pedofilia: le testimonianze delle vittime di Don Mologni.

Il Giustiziere degli Angeli

Le incredibili dichiarazioni dei bambini e lo stupore del paese – Le testimonianze: «Ci vestiva da Tarzan e faceva le foto» – Masturbava i bimbi in oratorio – Arrestato il parroco pedofilo

LOMBARDORE 24/07/2008 – Raccontare in Procura gli abusi subiti anni fa è stato difficilissimo. Eppure molti ragazzini, un tempo alle prese con i comportamenti osceni di don Pierpaolo Mologni, hanno trovato il coraggio per combattere questo orrore, rivangando storie che, probabilmente, avevano deciso di dimenticare. Per sempre.

Continua a leggere


1 commento

Pedofilia: accusato sacerdote del canavesano!

Il Giustiziere degli Angeli

Torino: prete indagato per pedofilia
La Procura di Torino ha aperto un’indagine su un anziano parroco canavesano, con l’ipotesi di reato di pedofilia. Al sacerdote sarebbe stato notificato un ordine di custodia cautelare, che non gli è stato consegnato perchè è in coma per setticemia in un ospedale della zona. Qualche giorno fa era stata perquisita la casa del parroco ed era stato sequestrato un computer nel quale erano presenti inequivocabili immagini. La segnalazione era partita da genitori i cui figli avevano frequentato il prete. 24/07/2008 01:58 UnioneSarda


Lascia un commento

Pedofilia: finiti incidenti probatori sui bambini di Rignano Flaminio!

Il Giustiziere degli Angeli

Avevo giusto parlato ieri del caso  di pedofilia di Rignano Flaminio ed oggi al Tribunale di Tivoli si sono conclusi, con la testimonianza di due bambine, gli incidenti probatori sui piccoli dell’asilo  Olga Rovere! Non ci sono ancora le parole riferite dalle piccole testimoni ma sembra abbiano confermato gli abusi sessuali avvenuti nella “scuola brutta” ed a “casa della maestra” . Invece una novità c’è in questa tristissima vicenda: si aggiunge l’elemento di una perquisizione in un casolare dove sono stati sequestrati anche degli elementi. Intervistato l’avvocato Naso risponde in merito: non ho elementi per valutare la rilevanza di questo accertamento in relazione all’ipotesi accusatoria. Ma pensare che a due anni dai fatti e con tutto il clamore mediatico che ha suscitato la vicenda e le indagini, si possa trovare qualche oggetto usato per compiere quegli orribili fatti, mi sembra un incommensurabile ingenuità”.

Asilo Rignano Flaminio

Continua a leggere


1 commento

Pedofilia: sul caso Don Ruggero Conti il web batte i giornalisti!!

Il Giustiziere degli Angeli

Sul giornale “La Repubblica” di oggi compare in cronaca di Roma questo titolo: “Pedofilia, ora si indaga su altri preti” Su un blog nuove accuse a don Ruggero, così abusò di me 25 anni fa”.

Infatti il giornale riporta stralci della lettera che un ragazzo affida ai lettori di un blog! Non cita il nome del blog ovviamente il giornalista Bisso ma io si: http://wildgreta.wordpress.com/. Avevo anche io citato il caso di questa lettera in questo precedente articolo. Insomma, in questo caso, il web e la sua diffusione è stato un passo avanti nell’informazione! Inoltre, per ulteriormente informare, bisogna dire che ad oggi le persone che accusano Don Conti sono 11 (UNDICI) e che il ragazzo che ha inviato la lettera a Wildgreta  ha già reso testimonianza di fronte agli inquirenti.

WILDGRETA

WILDGRETA


4 commenti

Rignano Flaminio: nelle denunce le parole ed i disegni dei bambini della Olga Rovere

Il Giustiziere degli Angeli
A quanto ho letto su alcuni giornali qualche tempo fa gli incidenti probatori sui bambini della scuola Olga Rovere di Rignano Flaminio stanno volgendo al termine in questo caldo mese di luglio. Il caso sui presunti abusi sessuali ai danni di alcuni minori (3-5 anni di età!!) scoppia in tutta Italia (ma ne hanno parlato anche nel resto del mondo) con l’arresto di sei indagati il 24.aprile.2007.  Tutti, in questo anno e mezzo, abbiamo letto giornali, riviste, abbiamo seguito programmi dove si sono scontrati accusati, accusatori, avvocati, criminologi, psicologi, giornalisti e opinionisti. Spesso ho visto quanto la “sedicente” logica dell’adulto formato tende a sminuire ed (odiosamente) annullare il bambino evitando di parlarne se non per metterlo tra i più grandi “menzogneri” della storia! Ho la mia opinione, credo nei bambini. Potrete anche lapidarmi (ripromettendomi l’inferno) ma io CREDO NEI BAMBINI. Stranamente proprio ieri (domenica 20 luglio) mi hanno invitata degli amici fuori Roma, precisamente a Cesano! Dico stranamente perchè proprio lì ho letto una scritta sul muro di una villa e mi sono fermata a fotografarla. Mia sorella fermava di malavoglia l’automobile e mi esortava a sbrigarmi! La sua fretta non era di arrivare dai nostri amici ma era preoccupata che qualcuno ci vedesse!! abbiamo poi discusso a lungo su questo!! In attesa della decisione del Tribunale di Tivoli.
Questa è la “FOTO”…

Ai bambini di Rignano

 

Ai bambini di Rignano

Continua a leggere


2 commenti

Don Ruggero Conti: il web si scatena tra accuse e difese!

Il Giustiziere degli Angeli

Molte sono le persone che scrivono sul web in merito al caso “Don Ruggero”. La differenza tra colpevolisti ed innocentisti si nota nei toni dei commenti e viene fuori, da chi lo difende una rabbia, una volgarità e, spesso, un’accusa verso chi fà informazione! Perchè? come mai chi difende Don Ruggero lo definisce “SANTO” e chiama noi “DIAVOLI” augurandoci l’inferno?  Un ragazzo scrive una lettera a questo blog amico portando indietro il caso agli anni ’70/’80 e, nonostante dichiari di aver subito degli abusi proprio da Don Ruggero, il tono con cui racconta la sua verità non ha in sè niente di arrogante o volgare. Continuiamo a dire che le indagini le fà la magistratura e non le persone comuni! Ognuno poi può avere una propria opinione, certo, ma è sbagliato gridare “innocente” gettando fango e discredito sulle “vittime” (sette ad oggi): meglio aspettare!! Le persone che hanno dichiarato davanti al PM di aver subito abusi, a quale scopo metterebbero il proprio nome e la propria persona su una strada lunga, dolorosa, che racconta e ricorda? il silenzio della vergogna deve essere distrutto da ognuno di noi per non sentirci domani colpevoli davanti a nuove vittime!!!

Lunga la strada

Continua a leggere


1 commento

Don Ruggero Conti: un ragazzo accusa… una lettera al Vescovo senza esito ed i murales cancellati.

Il Giustiziere degli Angeli

Mentre il Papa a Sydney dice che i sacerdoti che si sono “macchiati” di abusi (su minori e non) devono essere affidati alla giustizia e che bisogna aiutare le vittime, il caso di Don Ruggero Conti continua a raccontarci di come il clero non è intervenuto per proteggere le vittime ne per evitare che ce ne fossero altre! Questo quanto racconta una presunta (?) vittima. Nella foto una ipotesi “generica” di quei murales che un altro ragazzo ricorda di aver visto scritti sui muri circa 4 anni fà.

MURALES

MURALES

Continua a leggere


1 commento

Don Ruggero Conti: non finisce con Selva Candida!! vittime anche altrove!!

Il Giustiziere degli Angeli

Don Ruggero Conti resta in carcere. Le indagini su di lui continuano e, a quanto pare le vittime dei suoi atti pedofili sono anche in altri luoghi dove è stato!!

Il tribunale del Riesame ha deciso che resterà in carcere don Ruggero Conti, 55 anni, già parroco della parrocchia Natività di Maria Santissima, finito il 30 giugno scorso in carcere per l’accusa di violenza sessuale continuata e aggravata. Secondo l’accusa, rappresentata dal pm Francesco Scavo, il sacerdote negli ultimi dieci anni avrebbe ripetutamente abusato di giovani affidati alle sue cure, tra l’altro, nell’oratorio e nei campeggi estivi.
Perito del giudice aveva stabilito compatibilità con detenzione

ROMA, 19 LUGLIO (Apcom) – I giudici della libertà depositeranno nei prossimi giorni le motivazioni del provvedimento con il quale è stata respinta l’istanza di remissione in libertà di don Ruggero, il sacerdote arrestato il 30 giugno scorso con l’accusa di violenza sessuale continuata e aggravata a danno di minori.

Al momento, quindi, a disposizione dei difensori del sacerdote, c’è solo il dispositivo emesso dal tribunale. Per poter ricorrere eventualmente in Cassazione, quindi, bisognerà attendere.

Nei giorni scorsi il perito nominato dal gip Andrea Vardaro, dopo aver visitato il prete, nel carcere di Regina Coeli, aveva stabilito che le condizioni fisiche di don Ruggero sono compatibili con il regime di detenzione.

Quando è stato sentito, nell’interrogatorio di garanzia, da parte sua, il sacerdote, da sempre impegnato nel sociale ed in favore dei più deboli, ha ribadito la sua innocenza, affermando di essere vittima di un complotto.

Nel frattempo le indagini disposte dal pm Francesco Scavo sono andate avanti e sarebbero stati accertati altri episodi di abusi, tentate e commesse violenze in danno di minori, anche in altre chiese dove don Ruggero ha lavorato.
Parma ok 19/07/2008


Lascia un commento

Benedetto XVI: compassione e cura per le vittime dei sacerdoti pedofili

Il Giustiziere degli Angeli

Il Papa condanna i sacerdoti pedofili e chiede “compassione e cura” per le vittime! Quelli che si sono macchiati di questo reato “Devono essere portati davanti alla Giustizia”….. Ma alle vittime questo non basta e richiedono “fatti e non parole”. Anche i Papaboys erano favorevoli nell’incontrare le vittime di tali abusi ma… nulla di fatto. Aspettiamo!!

Il Papa in Australia: portare davanti alla giustizia i preti pedofili
Benedetto XVI Avvolti nelle loro bandiere e foulard, all’ippodromo di Randwick dove alle 19 (le 11 di mattina in Italia) inizia la veglia di preghiera con il Papa. Secondo stime fornite al Servizio Informazione Religiosa dagli organizzatori si prevede la presenza di oltre 200 mila ragazzi, che supereranno i 500 mila domani per la messa finale con Benedetto XVI.

Benedetto XVI saluta la folla

Continua a leggere


Lascia un commento

Sydney: manifestanti contro gli abusi sessuali commessi dai preti cattolici allontanati dalla polizia!

Il Giustiziere degli Angeli

Figurati… non si può manifestare contro i sacerdoti pedofili. Bisogna fare silenzio e tenersi il dolore dentro. E nemmeno tanti giornalisti che ne riferiscono perchè la giornata mondiale della gioventù non và rovinata con il resoconto di certi “piccoli incidenti fastidiosi”.

PS: a me non risulta neanche che siano stati ricevuti i signori Anthony e Christine Foster di cui al precedente articolo.

Silenzio

Continua a leggere


1 commento

Pedofilia e chiesa: le scuse che non bastano! la carica dei 107!!

Il Giustiziere degli Angeli

Mentre Benedetto XVI si trova a Sydney per la giornata modiale della gioventù un sacerdote di origini polacche viene arrestato (e poi rimesso in libertà su cauzione) per essersi dato da fare in aereo con una ragazzina seduta a fianco!

ipotesi di maglietta

ipotesi di maglietta

Grafica di http://mammadolce.wordpress.com

Continua a leggere


Lascia un commento

Amstetten: i figli-nipoti di Fritzl non vogliono testimoniare.

Il Giustiziere degli Angeli

Austria, figli del ‘mostro’ Fritzl si rifiutano di testimoniare
La casa prigione costruita da Fritzl

Battuta d’arresto nell’istruzione del processo a carico di Joseph Fritzl, il 73enne austriaco accusato di aver violentato e segregato per 24 anni la figlia Elisabeth, dalla quale ha avuto altri sei figli.

I due figli maggiori di Elisabeth, Kerstin 19 anni e Stefan 18 anni, si sono rifiutati oggi di testimoniare contro il padre. La deposizione della madre si è conclusa ieri e alcune sue affermazioni possono essere confermate e avvalorate solo dalla testimonianza dei figli. In particolare quelle riguardanti la morte prematura di un altro figlio, verosimilmente tre giorni dopo la nascita, e che porterebbero all’incriminazione di Joseph Fritzl anche per omicidio, oltre che per stupro, abusi, e privazione della libertà altrui.

Secondo quanto scrive oggi il britannico Times, il portavoce della procura, Gerhard Sedlacek, ha dichiarato che “ancora non è stata fissata una data per l’interrogatorio dei figli adulti, ma sembra che i due intendano avvalersi della facoltà di non rispondere”.

I due ragazzi hanno vissuto la loro intera vita segregati nelbunker costruito da Joseph Fritzl sotto la sua abitazione ad Amstetten, in Austria, assieme al fratello minore di cinque anni, Felix. Altri tre figli, Lisa 15 ani, Monika 14 anni e Alexander 12 anni, vivevano invece nella casa con i “nonni”. Tutti sono tornati “alla luce” due mesi fa. Da allora hanno vissuto in una clinica dove sono stati sottoposti a trattamenti sanitari e psichiatrici, poi sono stati trasferiti in un appartamento in una località segreta.

 Rainews24


3 commenti

Pedofilia: Don Giorgio Carli e le motivazioni della sua condanna!

Il Giustiziere degli Angeli

Ecco le motivazioni che hanno  condannato Don Giorgio Carli a 7 anni e mezzo per violenza sessuale su minore (pedofilia).

Giorgio Carli

Giorgio Carli

  Continua a leggere


Lascia un commento

Abusi su minore: la testimone racconta.

Il Giustiziere degli Angeli

Questa è la testimonianza della ragazza che ha denunciato il 47enne del Ticino per abusi su minore, violenza, minacce etc etc… E lui che diceva: contesto la tesi dell’abuso. La ragazza era partecipe, non ha fatto alcuna resistenza!! Con superalcolici, spinelli e minacce di morte la ragazzina poteva opporre resistenza?? Forse bisognerebbe imbavagliare certi soggetti per non sentire queste cacchiate da frequentatore assiduo di “osterie e spacciatori” odiatore di se e del mondo che strupra!

‘La ragazza è credibile’, chiesti 7 anni

La testimonianza della vittima al processo per violenza sessuale: ‘Quell’uomo mi ha violentata’

Continua a leggere


Lascia un commento

Pedofilia: al via il processo contro Michele Pascarella!

Il Giustiziere degli Angeli

Archivio GIUSTIZIERE

Fonte: romagnaoggi.it

FORLI’ – E’ scattato martedì mattina nel tribunale di Forlì il processo che vede imputato Michele Pascarella, il 36enne forlivese finito nella bufera dopo l’arresto compiuto nell’agosto 2007 per presunti abusi sessuali su un bambino di 5 anni che gli era stato affidato dai servizi sociali del Comune. Un arresto che destò enorme scalpore poiché Pascarella è un noto animatore e intrattenitore, invitato in questi anni di lavoro a centinaia di feste per bambini.

Martedì mattina è iniziata l’udienza che ha formalmente aperto il processo, subito rinviato al 29 luglio. Marco Martines e Barbara Urbini sono gli avvocati che difendono Pascarella (detenuto attualmente agli arresti domiciliari) dalle accuse sostenute dal pm Fabio Di Vizio. Nella prima udienza si sono costituti parte civile la famiglia del bimbo di 5 anni che sarebbe rimasto vittima dell’abuso e il 24enne che per primo segnalò il fatto ai carabinieri.

 

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 40 follower